mercoledì 21 luglio 2010

Gazpacho


L'altro giorno ci siamo dedicati alla "cucina collettiva": abbiamo preparato tutti insieme il gazpacho.
Dato che in questo periodo la Ciuccetta è un'appassionata di travasi, a lei è stato affidato il compito di spostare  i pomodori dal cestino alla bacinella e, successivamnete, di passarli dal piatto a mamma. Ogni tanto ne perdevamo qualcuno sul pavimento ed altri hanno fatto più volte il giro, ma la cosa era molto divertente.
Mamma lavava e puliva i pomodori, mentre papà si è dedicato alla cipolla e al mixare il tutto.


Ingredienti
1 kg di pomodori belli maturi
100 gr di cetrioli sbucciati
30 gr di cipolla
20 gr di aceto
50 gr di olio
sale q.b.
200 gr di acqua fredda

Per il tocco finale:
crostini
verdure crude tagliate a pezzetti
un cucchiao di ricotta di capra o tofu vellutato
aceto balsamico

Pulire i pomodori, la cipolla, e i cetrioli. Frullare tutto aggiungendo olio e aceto. Aggiungere l'acqua e frullare nuovamente il tutto. Mettere in frigo in attesa di servire.
Il gusto, per i bimbi, è un po' forte, quindi lo si può "ammorbidire" con  del tofu o della ricotta di capra.
Aggiungere i crostini e le verdure crude tagliate a tocchetti. Volendo, servire con cubetti di ghiaccio all'aceto balsamico (mettere l'aceto balsamico negli stampini per ghiaccio e riporre in freezer).


Etimologia :
Non è chiaro da dove derivi il termine Gazpacho. Secondo alcuni manuali di cucina, deriverebbe dalla parola portoghese caspacho, altri invece lo assimiliano ai termini toscani guazzo e guazzetto.

3 commenti:

  1. Che ricettina fresca e veloce, non conoscevo proprio il gazpacho!

    RispondiElimina
  2. sì è buono, l'ho mangiato in Spagna.Grazie per la ricetta...la tua bimba è un'aiutante adorabile! ciao

    RispondiElimina
  3. mmm, buono e molto estivo...non ci avevo mai pensato!!
    francesca

    RispondiElimina

Lascia una goccia della tua rugiada